Navigation mit Access Keys

Modulo Vegetazione

Contenuto principale

 

Sono stati selezionati circa 800 siti tra tutti gli oggetti individuati negli inventari dei prati e pascoli secchi, torbiere e paludi e zone golenali di importanza nazionale. Ogni sei anni vengono effettuate indagini approfondite sulla vegetazione. Diversi indicatori calcolati a partire dai dati raccolti permettono di valutare lo stato e l'evoluzione di questi biotopi.

 

Al fine di garantire una distribuzione uniforme dei tipi di vegetazione nelle regioni biogeografiche e in tutte le classi altitudinali, è stato selezionato un campione di biotopi d’importanza nazionale. I tipi di vegetazione rari avevano maggiori probabilità di essere inclusi nel campione rispetto a quelli più frequenti (campione casuale ponderato). Il campione comprende circa 400 prati e pascoli secchi, 260 torbiere e paludi e 125 zone golenali di importanza nazionale. Nel primo periodo di indagine, dal 2011 al 2017, in questi biotopi sono state create circa 7000 aree permanenti circolari di 10 m2. Tutte le piante vascolari sono rilevate in queste aree ogni sei anni. Inoltre, nelle zone golenali arbusti e alberi sono rilevati in una seconda area di 200 m2 (concentrica all’area permanente di 10 m2). Nelle torbiere e paludi si rilevano anche i muschi che vivono sul terreno.

I dati consentono di trarre conclusioni sui cambiamenti ecologici e le loro cause (eutrofizzazione, intensificazione/estensificazione, successione) per l'intera Svizzera e le sue regioni biogeografiche. In linea con la SDC, la vegetazione viene rilevata anche in altri programmi federali come il monitoraggio della biodiversità (BDM) e il monitoraggio delle specie e degli habitat nelle aree agricole (ALL-EMA). I tre programmi sono perfettamente complementari. Mentre il BDM fornisce un quadro casuale del "paesaggio normale" (compresi gli insediamenti) e l’ALL-EMA copre un ampio spettro di aree agricole con diverse intensità di utilizzo del suolo, la WBS riflette tipi di vegetazione rari con diverse condizioni ecologiche nelle aree protette: dalle steppe molto secche delle valli alpine secche, ai tipi di vegetazione mesofila, alle zone umide, ai boschi golenali, alle torbiere e alle paludi. Insieme, i tre programmi coprono importanti gradienti ecologici e diverse intensità di utilizzo del suolo in diversi tipi di habitat in Svizzera. Ciò consente di effettuare valutazioni di sintesi su questioni di ampio respiro e di ampio interesse.

I dati floristici della SDC sono messi a disposizione anche dei centri dati nazionali Info Flora (Centro nazionale di dati e informazioni sulla flora svizzera) e Swissbryophytes (Centro dati Moose Switzerland) e sono quindi accessibili ad altri progetti nazionali, come la revisione delle Liste rosse. I Cantoni hanno accesso ai dati attraverso il Virtual Data Centre (VDC). Inoltre, i dati sono disponibili su richiesta per progetti di ricerca specifici.